Prenota un controllo della vista in 3D: info@otticalab.com

Se sei appassionato di Sport, lo scorso aprile si è svolta la 25^ Maratona di Roma, una delle più importanti Maratone Italiane in un’atmosfera unica che solo la Città Eterna sa regalare.

Hai mai fatto uno sforzo fisico così importante nella tua vita?

Anche se non è nelle tue corde, puoi immaginare l’importanza dello sforzo fisico. Dedizione ed impegno da richiedere settimane se non mesi di attenta preparazione fisica.
È ironico sapere che per la maggior parte degli atleti dilettanti, la sfida più tosta non è nei confronti degli altri concorrenti, bensì nei confronti di sé stessi!
Di fronte ai grandi sacrifici spesi in allenamento, infatti, l’amatore vuole portare il più velocemente possibile il proprio sedere al traguardo nei tempi che ha stabilito!
Vorrei analizzare con te l’aspetto tecnico che una Maratona richiede.
Cosa ci vuole per svolgere al meglio una corsa di oltre 42 chilometri quindi? Un buon paio di scarpe, le più tecniche e confortevoli possibili, che evitino traumi come il mal di schiena e che preservino le ginocchia e gli stress fisici da uno sforzo così intenso e prolungato.
Ora seguimi.

Come abbiamo appena visto, se di fronte ad uno sforzo di questa intensità ci vogliono i giusti dettagli tecnici, spesso non si mette la stessa attenzione nei confronti di un oggetto che ci accompagna dalla mattina alla sera e che indossiamo sul naso tutto il giorno, ovvero l’occhiale per la lettura.
Sto parlando soprattutto dei famosi occhiali “premontati”, quelli che trovi nella farmacia sotto casa o dal tabaccaio e che chiunque decida di comprarli senza alcuna prescrizione medica, li scelga facendo un’auto analisi sommaria sulla base di quanto riescano ad “ingrandire” le parole scritte in piccolo.
Devi sapere che le caratteristiche tecniche di questi occhiali sono sempre le stesse, ovvero sono lenti d’ingrandimento in nylon, senza trattamenti e con centraggi delle lenti “standard”, ovvero adatti a tutti.

Ora, chiunque tu sia si può dire che tu faccia parte del gruppo dei TUTTI?

Mi spiego meglio: io peso 90 kg, sono alto 185 cm e di sicuro ho una morfologia diversa dalla tua, che sarà diversa da quella degli altri, non credi?
Come sai bene, il tuo piede destro sarà morfologicamente diverso dal sinistro e l’impronta delle dita della tua mano differiscono l’una dall’altra.
A meno che tu non sia l’esemplare vivente di Big Jim, anche la distanza tra i tuoi occhi rispetto a quella di altre persone sarà differente. Ci avevi mai pensato?
Se non sai come “funziona” un occhiale da vista individualizzato, devi sapere che per costruirlo, dopo aver rilevato le distanze interpupillari, le lenti vengono adattate alla montatura in modo tale che il “fuoco” della lente sia di fronte alla pupilla stessa.
Negli occhialini premontati (da banco), le distanze sono prestabilite, quindi se il fuoco non è nella giusta posizione, al cervello arrivano immagini distorte che a lungo andare affaticano il sistema visivo. Il conto da pagare può essere alto: pesantezza oculare, rossore della sclera (la parte “bianca” dell’occhio) e subdoli mal di testa.
Anche se fino ad ora non hai mai accusato questi sintomi, prenotare una Consulenza specializzata prima che si manifestino deve diventare tra le tue priorità!

Visto che non correresti mai la Maratona di Roma con un paio di sandali, prenota la Consulenza in 3D più tecnologica del momento inviando un WhatsApp al 333 1763632 o una mail ad info@otticalab.com oppure chiamando lo 0444 361567.

firma marco lucato