Prenota un controllo della vista in 3D: info@otticalab.com

CONTROLLO OPTOMETRICO DELLA VISTA IN 3D

Finalmente a Vicenza un’innovativo Controllo Optometrico altamente specializzato e che sostituisce il solito e tradizionale controllo “standard”

FACCIAMO CHIAREZZA.

Qual’è la differenza tra un Ottico ed un Optometrista?

In molti casi (come il mio), dopo una serie di studi di Formazione, un Ottico può elevare la propria figura professionale e diventare un Optometrista. 

A differenza dell’Ottico, l’Optometrista ha la possibilità di diagnosticare aspetti della Visione più complessi, migliorando la “vita” visiva delle persone che non hanno malattie oculari. 

Che cos’é il Controllo Optometrico.

L’optometria deriva dall’Ottica e ne è per certi aspetti un’evoluzione. 

A differenza dell’Ottico, l’Optometrista fonda il proprio sapere su basi fisiche, biologiche, psicologiche, optometriche, contattologiche ed anatomo-fisiologiche. 

Insomma, studia come sei fatto, perché guardi in quel modo, come puoi proteggere la vista, migliorarla nel tempo e ti aiuta a vedere meglio, oltre ai cosiddetti “dieci decimi”. 

Cosa significa “Primo controllo in 3D”?

Dopo un lungo percorso formativo, nel 2017 il nostro Centro Ottico è stato scelto come Primo Studio Optometrico a Vicenza nel quale poter applicare il Controllo Optometrico in 3D (terza dimensione) in esclusiva sul territorio vicentino.

A differenza di tutti i controlli della vista tradizionali e della maggior parte dei controlli optometrici, in OtticaLAB il controllo optometrico della vista è completamente in Terza dimensione perché ha lo scopo di mettere il cliente nelle condizioni visive più naturali possibili. 

ASPETTI TECNICI.

Prima della spiegazione tecnica del nuovo sistema in 3D, ricordi il tuo ultimo controllo della vista?

Il “tradizionale” controllo prevede ancora oggi l’utilizzo dell’’occlusore, ovvero di un oggetto a forma di “paletta” che, durante l’esame visivo, l’esaminatore posiziona davanti ad uno dei due occhi.

L’occlusore è una barriera visiva che davanti ad un occhio ne sospende la visione.

Anche se si è sempre fatto così, non si è mai tenuto conto del fatto che in realtà i nostri occhi sono collegati tra essi.

Interrompendo “meccanicamente” la visione di uno, si condiziona di fatto anche la visione dell’altro.

Il nuovo Controllo Optometrico in 3D SOSTITUISCE il vecchio occlusore manuale DIGITALIZZANDO le immagini con la polarizzazione.

Polarizzare un’immagine significa percepirne solo una parte di essa.

Immagina che le lenti dell’occhiale siano 2 piccole finestrelle e che in ogni finestra ci sia una tenda alla veneziana disposte una orizzontale e l’altra verticale.  

La luce passerà da entrambe le finestre, ma avrà un orientamento differente.

A livello visivo accade la stessa cosa.

Grazie alla polarizzazione eviterai oggetti che condizionano la visione, facendo lavorare nello stesso momento entrambi gli occhi, in modo tale che il tuo “sistema visivo” rimanga sempre ACCESO.

Una Nuova Era: che cos'è il rivoluzionario Controllo Optometrico della vista in 3D

Il controllo optometrico della vista in 3D, pur essendo un’evoluzione del controllo precedente, segna una svolta considerevole col passato.

Come fece Apple con Iphone e come fa Netflix con il “Cinema at home”, il nuovo Controllo Optometrico in 3D crea di fatto una nuova CATEGORIA.

^

Che cosa è rimasto invariato

La refrazione, ovvero l’esame della vista con l’applicazione di varie lenti correttive, rimane lo stesso.
Ma ora tutto ciò viene trasmesso da una TV specifica e comandato da un Apple IPad.
u

Qual'è la novità

Eliminando la “meccanicità” del controllo della vista tradizionale, grazie alle immagini in 3D il cliente è nelle condizioni visive ideali.
a

Annebbiamento con le lenti polarizzate

Durante il Test in 3D riuscirai a percepire di fatto solo alcune immagini e solo con un occhio, nonostante entrambi siano aperti, evitando ogni tipo di condizionamento e migliorando sensibilmente la tua collaborazione con l’Optometrista.

I 7 tangibili vantaggi che il nuovo sistema garantisce

Durante la visita optometrica vengono garantiti i seguenti vantaggi rispetto al “vecchio” controllo della vista:

La “refrazione” avviene in condizioni visive naturali. Diversamente da ciò che accade nel tradizionale controllo della vista standard, entrambi gli occhi potranno rimanere aperti e concentrati sulle immagini proiettate in un grande schermo. 
Il sistema visivo, stimolato delle immagini in 3D, rimane “acceso e connesso” in modo tale da ridurre sensibilmente l’errore umano.
Gli oltre 80 test visivi in Terza Dimensione, rappresentano l’ideale stimolazione per i soggetti affetti da sindrome da “occhio pigro” (ambliopia). 
L’istintivo adattamento del sistema visivo è la perfetta condizione per il miglior EQUILIBRIO VISIVO possibile tra un occhio e l’altro. 
Termini chiari e di immediata comprensione ti faranno vivere un’esperienza tecnologica che stimola la tua curiosità ed analizza approfonditamente le dinamiche della tua visione. 
In ogni foto tendi ad orientare il capo in un certo verso? Ogni “comportamento visivo”, ogni tua azione ha una spiegazione. Scoprirai di te aspetti che mai avresti pensato. 
Il protagonista vivrà lo Spettacolo a piene mani assaporando un “Esperienza Visiva” che così non si aspetta.

 

Il Controllo Optometrico della Vista in 3D ha una durata di circa 1h ad un costo di € 97,00. 

Fissa un appuntamento in negozio

Se sei pronto a rimettere in discussione la tua visione, fissa un appuntamento in negozio per una Consulenza Optometrica Specializzata in 3D e scegli l’occhiale più adatto alle tue esigenze.